Dieci cose che Il Post dovrebbe insegnare ai quotidiani italiani online

by Lorenzo Piccoli


Ultimamente la mancanza d’innovazione dei giornali italiani in internet é la mia personale ossessione. Prima di cambiare argomento, apro una parentesi felice per Il Post, di gran lunga il miglior giornale italiano sul web oltre che un esempio per tutti gli altri, se solo questi ultimi volessero davvero imparare qualcosa. Dieci elementi che distinguono questo sito:

  1. interfaccia grafica chiara, pulita, essenziale;
  2. articoli precisi, continuamente aggiornati, ricchi di riferimenti esterni e di contenuti multimediali, video, immagini;
  3. accanto agli articoli sui principali fatti d’attualità, moltissime piccole storie interessanti, divertenti, originali;
  4. gallerie fotografiche ad alta risoluzione, originali, curiose, che raccontano una storia (inciso: tutt’un’altra storia rispetto alle colonnine di destra di Repubblica, Corriere, La Stampa);
  5. fumetti, videopost, virgolettati, e altri contenuti multimediali a rendere dinamica e variegata l’home page;
  6. attenzione a tematiche internazionali, niente provincialismo italiano (la globalizzazione, baby);
  7. rassegna stampa quotidiana media italiani internazionali;
  8. intensive coverage dei principali eventi attraverso una sezione del sito riservata (ie. adesso come adesso, le Olimpiadi di Londra);
  9. totale integrazione blog, facebook, twitter, googleplus;
  10. valorizzazione commenti dei lettori.

Sono dieci punti che ne riassumono uno solo: ogni contenuto de Il Post é originale, interattivo e curato nei dettagli. Ecco perché nel giro di un paio d’anni al massimo questo sito web sarà lo standard di riferimento in Italia, ne sono certo. Personalmente, sono orgoglioso di esserne un lettore fin dal 2010.

Advertisements