Tanto per fare a capirci

by Lorenzo Piccoli


La legge elettorale che Giovanni Sartori ha rinominato porcellum funziona così:

1. alla Camera ogni singolo voto conta. Il primo partito su base nazionale avrà un premio di maggioranza che lo porterà ad ottenere il 55% dei deputati, e quindi a controllare la Camera. I partiti che corrono da soli (Rivoluzione Civile, M5S, Fare) devono prendere almeno il 4% su base nazionale per entrare alla Camera. Per fare un esempio, se Rivoluzione Civile ottiene il 20% a Trento e il 3% su base nazionale, non elegge nessun deputato, neppure a Trento;

2. al Senato il voto funziona su base regionale. A Trento eleggiamo solo un senatore: quindi se il candidato del Partito Democratico prende il 25% e il candidato del M5S prende il 30%, si elegge solo il candidato del M5S e tutti gli altri voti sono, di fatti, inutili (poi ci sarebbe il sistema dei resti e dei ripescaggi, ma qui diventa troppo complicato).

Advertisements