L’unica certezza delle elezioni

by Lorenzo Piccoli


… sono i sondaggisti: hanno sbagliato tutto, di nuovo, proprio come nel 2006. Alle 15 di oggi, Istituto Piepoli, Doxa, Ipr e compagnia cantante davano la coalizione di centrosinistra attorno al 37% e quella di centrodestra attorno al 30%, con un margine di errore di due punti percentuali al massimo. L’errore, in realtà, ha sfiorato gli 8 punti. Quello che preoccupa, tra l’altro, é il perfetto allineamento di questi istituti: ce ne fosse stato uno che dava dei risultati discordanti.

Mi limito a osservare che:
1. nel 2006 gli exit poll diedero risultati altrettanto clamorosamente sbagliati;
2. anche allora i risultati sovra-stimavano i risultati della sinistra, e sottostimavano quelli della destra.

Se due indizi mi danno una prova:
1. abbiamo dei sondaggisti che non sanno fare il loro lavoro;
2. abbiamo degli elettori di centrodestra che si vergognano a dire per chi votano (e fanno bene, aggiungo: perché il loro voto dimostra ignoranza e/o malafede).

Advertisements