Lorenzo & his humble friends

The fool doth think he is wise, but the wise man knows himself to be a fool

Time for food

Over the weekend I finally got the time to put together and write down some of my recipes on a small paper. This is something I wanted to do for a very long time. Cooking is one of the most enjoyable activities I know. But food is not only a mere pleasure. When in Bruxelles with Mita I saw a poster that said People eating alone die earlier. Every recipe I now have on my paper reminds me of some special persons and some special places: crepes, Stefania in Santa Cruz; pasta Sangiovese, Marco and Giulia in Dublin; pasta alla vodka, Saverio and the rest of the crew in Valencia; Salmorejo, Martin and Anna in Granada; tortilla, Pablo in Salamanca; cheeseburger, Evan and Neel in Tofino; pancakes, Thomas in Victoria; pasta amatriciana, Aaron in Victoria; fried banana, Iris and the rest of the crew in Fanø. 

Rassegna stampa domenicale

Grazie a Old Tom, che mi segnala alcuni articoli usciti sul Foglio negli ultimi giorni e in particolare:

    1. pezzo di Giulianone Ferrara dal titolo “Rispettare i grillini? Up to a point”;
    2. pezzo di Camillo Langone sulla Città della Scienza di Napoli in fiamme, col titolo ” Dovevano bruciarla prima”*;
    3. pezzo di Lanfranco Pace intitolato “Per la sinistra i vaffa sono meglio del Cav. Auguri a queste facce di culo”;
    4. pezzo di Jack O’Malley su Manchester-Barcellona col titolo ” Quell’arbitro cornuto di cui però non voglio dire male”.

Suo commento: “Mi sembrano in forma“.

* Nota: qui alcuni sospettano che la firma vera sia quella di Alvise Rizzi, per i riferimenti a “Sua Pomposità Saviano, che ora si crede Plinio il Vecchio” e per l’accostamento della Città della Scienza a una “Fiera di Peracottai“.