Sul finanziamento pubblico ai partiti

by Lorenzo Piccoli


La tanto vituperata legge sul finanziamento pubblico ai partiti fu proposta da Flaminio Piccoli e approvata in sedici giorni con il sostegno di tutti i partiti eccetto il PLI. La legge attuale é leggermente differente dall’originale, ma resta molto simile nella sostanza. Si tratta, questo é evidente a tutti, di una norma che va regolamentata e adattata ai tempi. Tuttavia, come su molti altri temi, i problemi vanno affrontati lavorando sulle regole, non abolendole. Troppo facile abolire e lasciare il campo libero a miliardari, gruppi di interesse, mafie, e finanziatori occulti. Si può dire qualsiasi cosa, ma il finanziamento pubblico ai partiti resta, se regolato efficacemente, il metodo più trasparente per garantire l’esercizio della politica. Ci sono diverse iniziative di mio prozio che non mi sento di difendere in linea di principio. Questa si: mi pare una norma basica di democrazia.

Advertisements