I coprofili del Caimano

by Lorenzo Piccoli


Ho smesso di leggere il blog di Alessandro Gilioli qualche tempo fa. E’ uno dei blog più letti d’Italia e probabilmente per una buona ragione, ma io trovo che – come Repubblica – si sia lasciato imprigionare dalla sindrome di Stoccolma verso Berlusconi e il berlusconismo. Bisogna riuscire a parlar d’altro per andare oltre due decenni di macelleria sociale.

Ma comunque. Oggi moltissimi miei contatti condividevano un post di Gilioli. Alla fine lo ho letto e adesso lo condivido anche io.

Alessandra Galli, la presidente della Corte d’appello che ieri ha condannato Berlusconi, era una mia compagna di scuola, al Berchet di Milano, più di trent’anni fa. L’ultima volta che l’ho vista era in lacrime, poco dopo l’omicidio di suo papà. Era l’anno della mia maturità, lei si era diplomata l’anno prima e faceva già Giurisprudenza, alla Statale: dove appunto uccisero suo padre. Leggi tutto.

Advertisements