Omosessuali e Catalogna

by Lorenzo Piccoli


Nelle ultime settimane ho pubblicato due articoli su Unimondo. Il primo ha a che fare con i diritti delle coppie omosessuali in Italia in riferimento al dibattito riaperto dall’attivismo dei sindaci e del Papa. Per scrivere l’articolo mi sono dilettato a fare alcune ricerche sui diritti degli omosessuali nel mondo, scoprendo che in sette stati, Danimarca, Francia, Islanda, Norvegia, Paesi Bassi, Svezia e Stati Uniti l’omofobia è punita come reato con sanzioni pecuniarie e in alcuni casi carcerarie. In oltre trenta stati al mondo i matrimoni gay o le unioni civili sono legalmente riconosciute e il sesso tra omosessuali è legale in almeno 113 stati. Si tratta di un cambiamento piuttosto rapido: fino al 1950 il sesso tra gay era illegale ovunque. Trovate altri dati nell’articolo originale.

diritti omosessuali

Il secondo articolo riprende e sviluppa il contributo personale di Dani Cetrà pubblicato su questo blog qualche giorno fa. Nell’articolo provo a chiarire cosa é successo, cosa sta succedendo e cosa potrebbe succedere, oltre a elencare le differenze – enormi – tra il processo referendario in Scozia e in Catalogna. E’ un contributo relativamente lungo, ma che spero di aver scritto in maniera chiara e lineare. Lo trovate qui.

Advertisements