Fernweh

by Lorenzo Piccoli


Neuchâtel, 26 giugno

Giallu, Nicco, Ivan, Alvise.
Quest’anno ho imparato che per prepararmi a una gara è necessario leggere e studiare il mondo della bicicletta. Non si tratta solo di curiosità: lo si fa per motivarsi e vivere con entusiasmo queste scorribande. I giorni scorsi mi è stata regalata una bellissima rivista di ciclismo, dalla quale vi inoltro la seguente citazione estrapolata da un racconto il cui protagonista si cimenta in un fine-settimana ciclistico in Scozia: I was in the middle of a year devoted to exactly this sort of trip – micro-adventures, I call them – and it was proving to be much more rewarding than I had anticipated. Since I began taking on these provocatively mundane expeditions, I had discovered that coming up with an interesting plan (and committing to making it happen) virtually always guarantees a challenging and rewarding experience. All you need is something difficult, somewhere new and a bit of imagination. For someone cursed with eternal ‘fernweh’, a beautiful German word meaning a craving for distant places, the year of micro-adventures was an excellent, regular tonic.

Eccomi dunque con un programma interessante per una micro-avventura. Il 23 luglio partiamo in macchina alla volta di Airolo. La sera dormiamo lì – in casa? in tenda? Il 24 luglio gareggiamo nella Gran Fondo del San Gottardo (daje!). Speriamo di arrivare in fondo davanti alla macchina-scopa. Poi guidiamo fino a Neuchatel: lì dovrei riuscire a garantire un alloggio gratuito per tutti e forse anche una cena da amici, etc. Notte di riposo e rientro in Italia il 25 luglio. Diamoci come obiettivo quello di fare, anche per conto nostro, almeno 350km nelle settimane tra il 2 e il 23 luglio.

Update, 2 luglio: nemmeno il tempo di rientrare in Italia che siamo già in sella. Alle 6:30 siamo partiti da Firenze, alle 8:00 arriviamo all’Impruneta, alle 9:00 a Panzano, e alle 12:00 siamo sparaparanzati a mangiare schiacciate farcite in questa famosa pizzicheria di Chiesanuova. Vamos.

 

Advertisements