Nomadi digitali

by Lorenzo Piccoli


Internet ha avuto un impatto enorme sulla vita professionale di coloro che un tempo venivano chiamati ‘colletti bianchi’ o lavoratori da scrivania: ormai la maggior parte delle comunicazioni avvengono via mail, le riunioni si svolgono su skype e i documenti si condividono su dropbox. La diffusione di questi strumenti ha facilitato il lavoro di molti; e in alcune situazioni lo ha completamente stravolto. E’ il caso dei tanti miei coetanei che ho conosciuto l’ultimo mese, vivendo a Las Palmas di Gran Canaria: sono giovani che hanno deciso di sfruttare appieno le nuove tecnologie digitali e la diffusione dei voli a basso costo per svolgere il loro lavoro da bar, caffetterie e biblioteche pubbliche di paesi esotici. Conducono il loro stile di vita in modo nomade e per questo sono chiamati ‘digital nomads’, nomadi digitali. Ne ho scritto un articolo per Unimondo, che potete leggere cliccando sul link.

Advertisements