Rocket Men

by Lorenzo Piccoli


E’ da ormai un decennio che partecipo con alcuni amici al Fantamorto. Di seguito il regolamento di questo gioco peloso.

1) Ogni persona che intenda partecipare, deve presentare una sola lista composta di 10 nomi di personaggi FAMOSI dei quali si prevede la morte nell’anno solare 2018. Ci sono tanti nomi e fonti a cui attingere per trovare dei nominativi validi (politici, attori, attrici, cantanti, artisti, sportivi, premi Nobel, scienziati, scrittori…) per cui nomi al di fuori di questi campi potrebbero essere soggetti a previa approvazione da parte degli amministratori.

2) La data di consegna delle liste va dal 1 Dicembre 2017 fino alle ore 23:59 del 3 gennaio 2018. Nel caso in cui uno dei personaggi in lista sia deceduto entro il 31 Dicembre il nome può essere cambiato per un altro (SENZA PRENDERE PUNTI).

3) Nel caso si sia già presentata la lista per il 2017, è consentito mantenere solo 5 nomi dei 10 dell’anno scorso.

4) La celebrità del personaggio è stabilita dalla circostanza che la notizia della sua morte venga riportata su mezzi di comunicazione di rilievo nazionale e/o internazionali (vedere punti 5,6,7,8 e 9 del regolamento). E’ interesse del partecipante far conoscere la morte del suo personaggio in lista (mediante un post o un link nel gruppo) nel caso gli amministratori non vi abbiano provveduto.

5) NON si possono inserire personaggi la cui celebrità sia dovuta SOLTANTO al fatto che egli sia l’uomo o la donna più vecchio/a del mondo (oppure nazione, continente, ecc).

6) NON si possono inserire personaggi che siano stati condannati a morte entro il 3 gennaio 2018.

7) NON si possono inserire animali o personaggi fittizi (di serie tv, cartoni animati, film…)

8) NON si possono inserire personaggi che siano in stato di coma o vegetativo da lungo tempo (come ad es. Michael Schumacher) o siano affetti da una malattia terminale (condizione in cui non si ha più la possibilità di modificare il corso della malattia con terapie appropriate ed efficaci ed il malato viene assistito solo con cure palliative).

9) NON si possono inserire terroristi (la cui morte di solito non può essere confermata da fonti attendibili).

10) LA MORTE MALEDETTA: La lista deve comprendere OBBLIGATORIAMENTE almeno 1 personaggio che al 31 dicembre 2017 abbia non più di 50 anni compiuti. La morte maledetta è un evento improvviso e inaspettato, per cui non si può indicare come morte maledetta il nome di un personaggio che, pur avendo i requisiti di età, sia in stato di coma o vegetativo (ad esempio Michael Schumacher) o sia affetto da una malattia terminale (condizione in cui non si ha più la possibilità di modificare il corso della malattia con terapie appropriate ed efficaci e il malato viene assistito solo con cure palliative). Ovviamente si possono inserire anche più nominativi under-50, ma solo su uno di essi si può giocare il bonus della morte maledetta. Per evitare confusioni il nominativo va segnalato chiaramente. In caso di mancata segnalazione si considererà la persona più giovane d’età. La morte maledetta, se indovinata, ha un bonus di 50 punti.

11) La lista è considerata approvata quando si pubblicano i propri 10 nomi nel muro del gruppo (metodo preferito e più semplice) oppure si crea un documento col proprio nome da far pervenire agli amministratori. La lista si considera chiusa e definitiva alle 23:59 del 6 gennaio 2017.

12) PUNTEGGI: I punteggi si calcolano sottraendo a 151 (centocinquantuno), l’età al momento della morte (senza calcolare se gli anni sono già compiuti o meno). Esempio Dario Fo , (nato nel 1926) 151 – 88 = 63 punti. Per il personaggio indicato come “Morte maledetta” il calcolo è lo stesso più l’aggiunta dei 50 punti di bonus.

13) BONUS FIRST DEAD: Il primo partecipante che azzeca un nome fra uno dei suoi nomi nella lista ottiene un bonus di 10 punti.

14) BONUS MORTE VIOLENTA: In caso in cui un partecipante consegni la lista in cui un nominativo della stessa muoia per OMICIDIO O SUICIDIO ottiene un bonus di 10 punti.

15) In caso di morte di uno dei partecipanti al gioco egli, anche se non ha inserito se stesso nella lista, vince automaticamente il gioco. Il premio verrà consegnato al parente più prossimo. Il suicidio è vietato dal regolamento.

16) È assolutamente vietato causare o favorire in alcun modo (compreso il mancato intervento) la morte di uno dei personaggi indicati nella lista.

17) In questo gioco non si scommette sulla morte della gente. Niente soldi. E poi le cose più belle della vita non hanno prezzo.

18) È gentilmente richiesto a chiunque stia leggendo questo regolamento di astenersi dall’aprire dibattiti o fare commenti non richiesti riguardo a: cattivo gusto, rispetto per la morte, grottesco, stupidità, scommesse ed altri tag vari. Insomma, ci siamo capiti.

Ecco dunque la mia lista di quest’anno, di cui vado giustamente molto fiero. Il nome della squadra è lo stesso del post che state leggendo.

Portiere:
Antonio Razzi, 1948

Difensori:
Matteo Salvini, 1973
Giacomo Bezzi, 1963
Paolo Romani, 1947

Centrocampisti:
Dennis ‘The Worm’ Rodman, 1961
Gloria Steinem, 1934
Antonio Inoki, 1943
Padre Celestino Tomasi, 1948

Attaccanti:
Pak Doo-Ik, 1934
Kim Yong-un, 1982-1984

Fonti:

Portiere e difensore centrale

Terzino destro

Terzino sinistro

Mediano di centrocampo

Ala sinistra

Ala destra

Trequartista: uno e due

Celestino.jpg

Centravanti

Infine, giusto perché gli organizzatori sono dei maniaci, ecco il tabellone con le statistiche sempre aggiornate – ‘tutto il morto minuto per minuto‘.

Advertisements