Good morning Italia

by Lorenzo Piccoli


E’ da quattro anni che sono abbonato a Good Morning Italia (GMI), un servizio che mi fu inizialmente consigliato da Fabio e che io a mia volta mi sentirei di consigliare caldamente a tutti voi.

Oggi GMI ha fatto circolare un questionario che immagino fosse pensato per mettere a fuoco le aspettative dei propri lettori. Io ne approfitto per condividere con voi la pungente risposta che ho dato alla domanda in merito ai possibili miglioramenti del prodotto.

Ultimamente leggo GMI con sempre minor frequenza. Me ne sto progressivamente allontanato dopo essermi reso conto di tutto il tempo, le energie e l’intelligenza che spreco nel rincorrere affannosamente i flash di cronaca che nascono e muoiono nel giro di pochissimi giorni, lasciando solo il tempo che trovano. Ormai spulcio superficialmente GMO nel fine settimana. Gli unici articoli su cui mi soffermo sono quelli di approfondimento, parte della rubrica che credo chiamate Weekend brunch o Weekender. Trovo particolarmente utile anche il resoconto della settimana. Personalmente mi sentirei di incoraggiare altre rubriche mirate ad alzare la testa dal brusio quotidiano; ma non saprei dirvi come realizzarle. D’altra parte, questo lavoro spetta a voi.