La rentrée

Sono un nostalgico, a tratti anche piuttosto patetico, quindi non c’è da sorprendersi se a Parigi provassi nostalgia di Firenze e a Firenze provo nostalgia per Parigi.

In queste giornate di inizio settembre la nostalgia per Parigi è più acuta. Credo di non aver mai amato queste settimane dell’anno, tranne nel periodo trascorso tra la svizzera e Parigi. Per me , la rentrée è stata anche l’inizio della stagione dei concerti in città, il ritorno alla Filmothèque, l’attesa per i nuovi libri di prossima pubblicazione, le mostre in programma nei mesi a venire e le conferenze al College de France. Quando ci penso razionalmente mi rendo conto che ci sono moltissimi aspetti di Parigi che la rendono una città difficile da vivere. Ma ogni tanto, soprattutto adesso, mi piace cullarmi nella nostalgia per gli eventi culturali e per il modo in cui permeano la vita cittadina, occupando i manifesti pubblicitari, le conversazioni nei caffé, gli intermezzi su radio FIP e le colonne dei giornali.