Lorenzo & his humble friends

The fool doth think he is wise, but the wise man knows himself to be a fool

Tag: biraghi

Natale col Gingerello

Two romantic pictures from my Florentine vacation, December 20 – 23 2019. In the first picture I am murmuring to Minda as she refuses to wake up in front of Dani’s house in Lastra a Signa. In the second picture I am sailing through the highway and I feel like Batman.

 

Tre fratelli

Si pone all’attenzione del grande pubblico di questo blog la commovente vicenda di Biraghi, Zuppa e Pressburger. Il sorteggio della nascita li volle fratelli: prole dell’unione di un duca toscano con una bella marchesa i sornioni Biraghi e Pressburger, figlio illegittimo di una relazione del duca di cui sopra con una contadina lo scapestrato Zuppa. Fu un’infanzia esuberante la loro, trascorsa tra le imponenti mura del casale paterno e i pini secolari del parco circostante, situato ad alcune miglia dalla luminosa Firenze. A dispetto di quanto si possa pensare, la vita nell’isolamento delle campagne può infatti risultare assai piacevole. E tuttavia un destino acerbo incombeva sui tre fratelli. Il duca padre, infatti, sparì improvvisamente dopo aver dissipato l’intero patrimonio di famiglia in una serie di sciagurate scommesse sulle corse clandestine di levrieri uzbeki. I tre fratelli dovettero rifugiarsi all’estero per evitare di cadere vittima dei ripugnanti creditori pisani. Si divisero così tra Spagna (Zuppa), Repubblica Ceca (Biraghi) e Canada (Pressburger). In quegli anni bui la proprietà di famiglia fu saccheggiata e lasciata andare in rovina. Pare, tuttavia, che da alcuni mesi i tre fratelli siano tornati sotto falso nome nella regione natia dove hanno avviato dati alla produzione di un innovativo liquore artigianale, escamotage pericoloso ma necessario a racimolare il denaro per ricomprare la magione di famiglia e vendicare le ingiustizie subite.

photo

 

Gingerello

Looking at this blog I couldn’t help but notice that there have been many serious posts in a row: So it might be about time to break this virtuous chain. What better opportunity than this to fully unveil the mysterious product I sneakily mentioned in May and June. Ladies and gentlemen: I am pleased to introduce the colour of genuine company, our late 20s and Florentine walls: Gingerello. It stands for optimism, gentleness, spontaneity, but also duplicity, envy, and, ultimately, amusement.

12187680_1518585168452723_1872625702826219577_n

A more mundane description of this product would be the following: home-made drink with 35% alcohol in it and -guess what?- plenty of ginger, limited production, and exceptional branding. This is a collective endeavour of myself, Dani and dr. Biraghi – for the fun of it. We presented Gingerello to a selected audience on Friday last week. These are the pictures. If you like the idea check out our Facebook page or write me.


11221637_1518587858452454_405456517982155152_n-2